• Pubblicato in data 19/12/2019

A Vallo della Lucania l’incontro di fine anno della Banca del Cilento: “2019 anno complesso, ma alla fine sono emerse le nostre qualità”

“Il 2019 è stato un anno complesso, ma alla fine la Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania ancora una volta è riuscita a dimostrare le sue qualità”. Dati positivi, di cui i Soci possono essere fieri: è questo in sintesi il bilancio condiviso dalla Governance e dalla Direzione dell’Istituto di Credito con sede a Vallo della Lucania, emerso nel corso dell’incontro con i dipendenti svoltosi presso il Ruggiero Park Hotel di Vallo della Lucania (IL VIDEO-SERVIZIO CON IMMAGINI E INTERVISTE E' DISPONIBILE NELLA SEZIONE "VIDEO" DEL NOSTRO SITO).

Un momento voluto soprattutto per scambiare i tradizionali auguri in vista delle ormai imminenti festività, alla presenza delle tre anime della Banca: quella cilentana, quella valdianese e quella lucana. Nel corso del quale si è potuto guardare positivamente alla conclusione di un anno che, per motivi contingenti, è stato attraversato da non poche insidie. Grazie al tanto lavoro messo in campo da tutte le componenti della Banca del Cilento, si è riusciti ugualmente a raggiungere gli obiettivi prefissati.

 Come confermato dal presidente Pasquale Silvano Lucibello: “È stato un anno -ha sottolineato- caratterizzato dalla crisi, che è ancora consistente nelle nostre zone, e dagli adempimenti anche complessi collegati alla adesione al Gruppo ICCREA. Nonostante ciò la Banca del Cilento, attraverso un lavoro capillare, ha ottenuto risultati soddisfacenti. L’augurio che faccio a tutti noi -ha continuato Lucibello- è che il 2020 sia un anno più tranquillo sotto questi punti di vista, nel quale si possa lavorare con più distensione. Fermo restando che le attività sociali per noi continueranno a rivestire una importanza fondamentale, come recita la nostra carta dei valori. Con un occhio di particolare riguardo rivolto a quelle famiglie e a quelle persone che vivono grosse difficoltà, alle quali vogliamo continuare ad essere vicini”.

Da parte sua il direttore generale Ciro Solimeno ha ribadito l’importanza della avvenuta adesione al Gruppo Bancario ICCREA. “Oggi -ha evidenziato- facciamo parte di una grande famiglia Italiana di 242 Banche, e tra queste possiamo dire che la Banca del Cilento nel nostro territorio rappresenta il Gruppo ICCREA. Attualmente il nostro Gruppo è il quarto Gruppo Italiano: questa realtà sta cambiando completamente l’ottica con la quale noi ci muoviamo e ci muoveremo in futuro, e probabilmente ci saranno delle novità nell’ambito di crescita della nostra Banca, delle quali daremo notizia a tempo debito”. Anche dal punto di vista sociale quello che sta per concludersi per il direttore generale sarà un anno da ricordare, in particolare per aver avuto l’occasione di sponsorizzare la visita del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Vallo della Lucania. “Siamo particolarmente contenti -ha spiegato- perché nell’ambito del Manifesto per il Mezzogiorno, alla cui stesura abbiamo contribuito, sono state proposte alcune questioni importanti, per ridurre il gap infrastrutturale tra Nord e Sud. In questa ottica alcune risposte sono già arrivate: in particolare noi chiedevamo la creazione di uno strumento finanziario utile ad affiancare gli imprenditori pubblici e privati nell’infrastrutturazione del Sud. Il recente decreto che stabilisce il potenziamento delle capacità patrimoniali e finanziarie della Banca del Mezzogiorno – Mediocredito Centrale, per consentirle di operare come Banca di investimento -ha concluso Solimeno- è una risposta alle nostre istanze per la crescita e la competitività delle imprese Italiane”.

Soddisfatta, soprattutto per le attività sociali svolte nel 2019, anche la vice presidente Rosa Lefante: “Terminiamo questo anno -ha commentato- con un Bilancio sicuramente positivo, e non possiamo che essere soddisfatti di tutte le iniziative messe in campo dal nostro Istituto di Credito. Sicuramente anche il 2020 ci vedrà protagonisti con nuovi progetti, attraverso i quali cercheremo di essere vicini a tutti i nostri territori di competenza. La Fondazione Grande Lucania è il nostro braccio operativo per le attività sociali e culturali, e da questo punto di vista sono già tante le iniziative in cantiere. A questo proposito diamo già appuntamento agli spettacoli previsti nei Teatri di Vallo della Lucania e di Sala Consilina, per gli ormai tradizionali auguri di buon anno”.

News recenti