• Pubblicato in data 13/12/2019

“Una perdita che ci addolora profondamente”: il cordoglio della Banca del Cilento per la scomparsa di Antonio Calandriello

“È una gravissima perdita per tutto il territorio, dal punto di vista umano e professionale, che ci addolora profondamente”. Così Pasquale Silvano Lucibello, presidente della Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania, esprime anche a nome del Consiglio di Amministrazione, dei dipendenti e dei Soci della Banca la propria vicinanza alla famiglia del dottor Antonio Calandriello, venuto a mancare all’affetto dei suoi cari dopo una lunga malattia. Un lutto che colpisce trasversalmente il mondo della Sanità, della Politica e del Credito Cooperativo salernitano. “Oggi la Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania costituisce una delle più importanti realtà del Credito Cooperativo del Mezzogiorno d’Italia –sottolinea ancora il presidente Pasquale Silvano Lucibello- e questo importante risultato lo si deve anche all’impegno profuso da Antonio Calandriello nell’ex BCC di Sassano, della quale per 30 anni è stato Presidente”. Calandriello era anche dotato di grande sensibilità e di un istinto non comune. “Qualità –sottolinea il direttore generale Ciro Solimeno, esprimendo a sua volta grande tristezza per la grave perdita- che lo portavano spesso ad intuire ed anticipare prima di altri i macro-scenari del mondo politico ed economico”. Non a caso Antonio Calandriello fu tra i primi a comprendere l’entità dei cambiamenti epocali che si stavano configurando nel mondo del Credito Cooperativo. “E a capire che quindi –conclude Solimeno- la migliore garanzia per poter accettare e vincere le sfide imposte dal mercato, sarebbe stata quella di unire le forze e creare sinergie tra consorelle: come poi è accaduto per la nostra Banca”.

Dolore per il grave lutto è espresso anche dalla vicepresidente Rosa Lefante: “Instancabile in tutte le proprie attività e molto impegnato nel sociale, Antonio Calandriello lascia un grande vuoto dal punto di vista umano. L’intera Banca del Cilento, ed in particolare i dirigenti, i dipendenti e i Soci della ex BCC di Sassano, esprimono la loro vicinanza ai suoi familiari in questo tristissimo momento”. Di perdita incolmabile parla anche Domenico Priore, consigliere valdianese nel CDA della Banca del Cilento: “Antonio Calandriello –ribadisce- è stato un punto di riferimento per tutti noi: ci ha lasciato un professionista di enorme qualità, ma anche un uomo di grande disponibilità”.

News recenti